Visitare New York: le cose da vedere al MET, Metropolitan Museum of Art

MET New York

Il Metropolitan Museum of Art di New York (detto MET)  è uno dei più grandi e affascinanti musei al mondo. Il problema è che contiene oltre 3 milioni di reperti, per cui come vedere le cose più rilevanti in una visita di una mattinata? Proverò in questo post a dare qualche suggerimento.

Innanzitutto una affermazione: non riuscirete a vedere che una minima parte di cio’ che contiene, a meno che non decidiate di dedicare a questo museo una giornata intera e forse più, per cui rassegnatevi e cercate di sfruttare al meglio le ore che vorrete dedicargli….

MET : 1° piano

Antico Egitto : se non avete visitato altri musei egizi e in particolare quello di Torino, il secondo al mondo per collezione, dopo quello del Cairo, suggerisco di dedicarci un po di tempo, in particolare visitate il tempio di Dendur, ricostruito con una grande vetrata su Central Park e la tomba di Perneb.

Sale delle Armature : una delle più ricche collezioni di armature medioevali al mondo, da quelle europee a quelle orientali farete una passaggiata nella storia delle armi e indumenti da combattimento di tutto il mondo. Da non perdere l’armatura di George Clifford, nella sala grande con i cavalli.

Arte precolombiana : non perdetevi le maschere ed altri manufatti in oro dell’epoca precolombiana (vedi foto)

Arte Oceanica: qui spicca la sala dei “Poli”, statue lignee rituali di grandi dimensioni.

Arte Africana: una ricca collezione di statue africane, su cui spicca la Maschera della Regina Madre Iyoba, una maschera d’avorio del Benin e alcune statue rituali (vedi nella fotogallery).

Collezione Lehman: si tratta di una serie di sale al piano 1 (che tra l’altro per gli americani è il piano terra!) con alcuni dipindi di rilievo, in particolare alcuni Goya e impressionisti. Da scorrere piuttosto velocemente.

Per quanto riguarda l’arte greco-romana, la ricostruzione degli affreschi di Pompei, alcune ricostruzioni di stanze medioevali italiane, penso che come italiani si possa tranquillamente farne a meno e vederle direttamente qui da noi.

MET : 2° piano

Arte Orientale: a mio avviso una delle aree più affascinanti, con grandi esempi di scultura e pittura cinese e giapponese. Con grandi statue del Buddha, come il Bodhisattva e Buddha della Medicina, Bhaishajyaguru, la Ballerina Cinese e altre opere queste sale rappresentano forse la più completa collezione al mondo di arte orientale.

Arte Mesopotamica: da non perdere i rilievi del palazzo di Assurnasipal II.

Pittura: vi sono numerose sale dedicate alla pittura europea e americana. Purtroppo le sale sono disposte in maniera piuttosto disordinata per cui non è facile indicare un percorso guida. In ogni caso tralascerei al pittura classica, ad eccezione dei quadri di El Greco, veduta di Toledo e Rembrant, Aristotele con busto d’Omero, per concentrarmi sugli impressionisti e sulla pittura dell’ottocento-novecento. Da non perdere in particolare i quadri di Van Gogh (in primis il Campo di grano con Cipressi, l’autoritratto ecc.), Gauguin, Monet, De Chirico, Modigliani, Renoir, Miro’ e la bella collezione dei Picasso (fra cui la famosa Tauromachia ed i dipint del periodo “blu”). Insomma perdetevi pure  in queste sale e lasciatevi trasportare dalla bellezza dei quadri esposti !

Anche al MET potete mangiare nel museo, tenendo conto che nelle immediate vicinanze non vi sono molti posti per mangiare. Mangerete in una bellissima sala al primo piano, dove sono esposte alcune vetrate di Tiffany.

Per altre informazioni potete andare al sito del museo www.metmuseum.org . Dimenticavo, il biglietto del Museo è compreso nel Citypass. Buona visita!

ARTICOLI CORRELATI