Panama: breve guida di viaggio (video)

Dalla realizzazione del famoso Canale di Panama nel 1914, che collega il Pacifico con i Caraibi, questo piccolo paese è diventato centro di traffico internazionale. Negli ultimi anni Panama è diventata anche  una meta turistica importante in quanto vi sono numerosi voli  a buon mercato provenienti dagli Stati Uniti.

La maggior parte dei viaggiatori che arriva a Panama segue un classico percorso turistico che prevede di Bocas del Toro, Boquete , le isole San Blas e Panama City , ma se volete battere  alcuni dei luoghi meno conosciuti, sarete ricompensati con cibo migliore, panorami mozzafiato e prezzi più convenienti. Inoltre, c’è un ottimo caffè a Panama ! Guarda questo video per una panoramica sulle meraviglie di Panama.


Cose da fare, da vedere, da non perdere a Panama

Il Canale di Panama. Inaugurato nel 1914, il Canale di Panama è lungo 80 km ed è composto da  tre chiuse : Miraflores e Pedro Miguel Locks sul lato del Pacifico, Gatun sul lato dei Caraibi. Al centro c’è il Gatun Lake, che è il lago la cui altitudine, superiore al livello del mare, rende necessarie le chiuse. La maggior parte dei turisti visitano le chiuse di Miraflores da Panama City. È anche possibile fare una gita in barca.

Amadour Causeway. Questa passeggiata rialzata lunga 4 miglia  è stata fatta con le rocce scavate quando il canale è stato costruito e collega 3 isole. E’ perfetto per andare in bicicletta con la vista sul canale da un lato e il paesaggio urbano dall’altro.  Ci sono molti ristoranti e negozi turistici altri si fermano lungo la strada.

Casco Viejo. Appena fuori Panama City c’è Casco Viejo, la città più antica citta’ delle Americhe. Oggi le strade della città  sono piene di locali, bar, ristoranti e caffè, ma l’architettura in stile spagnolo da ancora all’intera area un sentore storico. Nel 1998 il valore storico-culturale della città è stato riconosciuto dall’UNESCO ed il luogo è stati dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Umanità.

Panama Viejo. Panama era la città più importante della costa del Pacifico commerciale della Spagna fino a quando non fu distrutta da Henry Morgan nel 1671. Le rovine rimanenti coprono una zona piuttosto vasta, che comprende strade, piazze, una cattedrale, chiese, conventi, un ospedale, muri e ponti, tutti in pietra.

Bocas del Toro. Bocas è la destinazione turistica più popolare di Panama, che unisce la spiaggia tipica dei Caraibi con la splendida cornice naturale di giungle, foreste e mangrovie dell’entroterra. Il surf  qui è molto popolare e ci sono sempre moto e taxi d’acqua nei paraggi disposti a portarvi ad una baia isolata o nei luoghi migliori per fare snorkelling. Questa è una dei più note destinazioni per i giovani viaggiatori che vengono a Panama.

Embera Indian Village. Per arrivare al villaggio indiano si viaggia sul fiume Chagres in piroga e poi a piedi attraverso una foresta pluviale, dandovi la possibilità di trovarvi faccia a faccia con la fauna selvatica locale ed una vegetazione sorprendente. Quando finalmente si incontra la tribù Embera noterete che vivono più o meno come centinaia di anni fa. Troverete cibo tradizionale, musica e danze con la possibilità di acquistare prodotti artigianali della tribù odi  fare il bagno sotto una cascata.

Boquete. Votato a livello internazionale come il secondo posto migliore al mondo per ritirarsi in pensione, Boquete è un piccolo villaggio situato nella regione montuosa delle Highlands Chiriquí. La maggior parte del paesaggio della zona è costituito da piantagioni di caffè e questa città è sede di uno dei primi 3 giardini privati in tutto il mondo.

Canale di Panama Railway. La ferrovia del Canale di Panama (Panama Railway) collega Panama City con Colón e corre dal Pacifico all’ Atlantico. Il treno è una vecchia locomotiva con tanto di carrozza panoramica che offre una vista sul canale, sul Gatun Lake e sulle foreste pluviali di passaggio.  Costa $ 44USD  per un viaggio di 3 ore tra andata e ritorno.

Volcan Baru.Volcan Baru è l’unico vulcano in Panama ed con i suoi 3.500 metri è il punto più alto del paese. I pendii più bassi sono terreno di decine di piantagioni di caffè mentre la parte superiore è costituita dal Volcan Baru National Park. Qui è possibile vedere il Quetzal Risplendente, uno degli uccelli più belli del mondo.

Portobelo. Questo sonnolenta cittadina è stata chiamata  “Porto Bello” da Cristoforo Colombo nel 1502. Le fortificazioni furono costruite dagli spagnoli per proteggere il loro oro dai pirati e insieme a quelle di Forte San Lorenzo, hanno ricevuto lo status di patrimonio mondiale dell’umanita’ dall’UNESCO..

San Blas. E’ un arcipelago di isole nel lato dei Caraibi, popolare per la presenza degli indiani Kuna. E’ possibile visitarle con escursioni in barca a vela o motore. Ci sono spiagge e isole popolate. Sono presenti alcuni resort molto rustici

Pedasi. Situata sul lato del Pacifico, questa città è a circa 5 ore da Panama City. Anche se negli ultimi anni è diventata un rifugio per gli espatriati, è ancora molto fuori dai percorsi abituali di visita. Pochi turisti vengono fino qui e avrete immense spiaggie tutte per voi. L’acqua è calda come in una vasca da bagno e si può pesca d’altura.

Link utili per chi vuole andare a Panama :  Ente del Turismo Panama, sito in italiano su Panama

Elenco dei siti UNESCO patrimonio dell’ UMANITA’ di Panama

  • Fortificazioni caraibiche di Panamá: Portobelo-San Lorenzo (1980)
  • Parco nazionale del Darién (1981)
  • Parco Internazionale La Amistad (1983 – 1990)
  • Sito archeologico di Panamá Viejo e distretto storico di Panamá (1997 – 2003)
  • Parco nazionale di Coiba (2005)

ARTICOLI CORRELATI