Mar Rosso : meglio Sharm o Marsa Alam?

La domanda è di quelle che ricorrono in questa stagione : volendo andare nel Mar Rosso, è meglio andare a Sharm El Sheik o a Marsa Alam? Premesso che parlo solo della mia esperienza personale e non c’è nulla di piu’ soggettivo, provo a dare qualche suggerimento e la mia opinione. Siete naturalmente liberi di dissentire. Va detto inoltre che bisogna considerare anche se siete con famiglia o meno, io sono stato con i miei due figli di 12 e 18 anni, per cui va considerato anche quest’aspetto.

Sharm El Sheik: il sole ed il mare dei tropici a meno di tre ore di volo !

Cominciamo con elencare i punti forti di Sharm El Sheik. Sicuramente, il fatto che sia piu’ vicina di una buona oretta di volo non è da trascurare soprattutto se si ha poco tempo. Noi siamo stati al Tamra Beach Village della Eden Viaggi, un ottimo villaggio a 20km di distanza circa dall’affollata Naama Bay e questo non è da poco! Infatti la barriera corallina è ancora intatta e anche senza fare diving ma solo snorkeling si puo’ vedere di tutto. La laguna davanti al villaggio è bella e abbastanza profonda quando in alta marea, in bassa diventa una “vasca da bagno” dove stare a mollo, mentre per nuotare bisogna andare al pontile. Comunque i due pontili sono a 200 metri circa l’uno dall’altro per cui se ci si lascia portare dalla corrente è veramente piacevole.

Se invece si va in un villaggio piu’ vicino a Naama Bay bisogna aspettarsi una barriera corallina molto piu’ trafficata, quasi esaurita e quindi meno adatta a chi vuole fare seriamente snorkel. Le spiagge poi sono in genere piuttosto piccole, per cui se siete in alta stagione aspettatevi di fare la gara per trovare posto…

Il punto forte di Sharm el Sheik, oltre al tempo che “non tradisce” è sicuramente il diving. Le immersione che potete fare qui non hanno eguali nel Mar Rosso. Ras Mohamed con il suo “giardino di Allah”, l’isola di Tiran, i vari relitti, sono solo alcune delle splendite immersioni della zona.

Anche se in certi momenti il mare sott’acqua vi sembrera’ piu’ affollato che sopra, devo direi che ne vale la pena. A livello di colori, di coralli, di pesci non  ci sono paragoni. Se poi non disdegnate immergervi nella caotica atmosfera notturna di un centro di mare variopinto e internazionale, Naama Bay offre tutto quello che fa per voi, ci sono discoteche alla moda come il Pacha, ci sono Discobar come l’ Hard Rock Cafè, dove a partire da mezzanotte c’è musica a tutto spiano, per giovani e meno giovani. Alle due del mattino si passeggia per una Naama Bay tutta illuminata !

In sintesi: se amate molto il mare e volete vedere qualcosa dovete stare fuori dal centro o puntare tutto sulle varie escursioni in primis quella a Ras Mohamed. Se amate il diving qui trovate le piu’ belle immersioni, ma considerate sempre che partono tutte dal porto di sharm e quindi… levatacce, ma ne vale la pena! Se poi non disdegnate shopping e mercatini, se volete comunque essere vicini ad una cittadina ed ai suoi servizi, Sharm è la meta giusta per voi.

Non parlo delle escursioni al Cairo o altre perche’ sono soggettive, dico che da Sharm è raggiungibile il Cairo, mentre da Marsa Alam in genere si va a Karnak e Valle dei Templi, ma si tratta di escursioni , “bestiali” per ore di viaggio e caldo per cui le sconsiglio, perlomeno in estate.

Poi da ultimo bisogna considerare il fattore “location”, spesso si è in un bel posto ma male accomodati per cui alla fine la vacanza ne risente. Su questo raccomando di fare molta attenzione, leggere bene i commenti di chi c’è stato. A Sharm el sheik in genere le strutture hanno piu’ anni per cui occhio ! Noi siamo stati al Tamra Beach della Eden Viaggi ed è stupenda, non da ultimo per la cucina, almeno quando ci siamo stati noi. Altri che erano in altre strutture anche famose non erano soddisfatti allo stesso modo, ma questo è un altro discorso….

Marsa Alam: la bellezza del deserto

E passiamo alle bellezze di Marsa Alam. Qui contrariamente a Sharm el Sheik il paese non esiste, non fatevi ingannare dalla geografia, Marsa Alam è sostanzialmente un aeroporto nel deserto. Tutto intorno, ad eccezione di una piccola marina chiamata Port Ghalib, non c’è assolutamente nulla. Solo i villaggi ben distanziati l’uno dall’altro…

Quindi ancor piu’ che a Sharm el Sheik diventa indispensabile scegliere bene la location. Noi siamo stati all’Habiba Beach Village, di cui parlo in questo post e ci siamo trovati molto bene, con la sola non marginale eccezione del ristorante, davvero modesto, anche se dicono che fosse a causa della assenza per malattia del cuoco italiano. Molto bello anche il villaggio accanto (il Karamana della Swan club, praticamente attaccato all’Habiba Beach). Parlano bene anche dei tre villaggi della Settemari (Dream, Emerald e Blu Lagoon) che sono piu’ a sud.

A Marsa Alam, diversamente da Sharm el sheik, non è facile vedere una buona barriera direttamente dai villaggi, per contro basta spostarsi di qualche km per trovare spiagge bellissime con barriere coralline di tutto rispetto. Pesci di taglia piu’ piccola e coralli meno appariscenti di quelli di Ras Mohamed ma comunque paesaggi meravigliosi. Inoltre proprio vicino a dove eravamo noi c’è la famosa spiaggia di Abu Dabbab dove al centro della baia si possono vedere enormi tartarughe marine, e quando dico enormi non esagero ! Molto piu’ grandi di quelle che vedete nel filmato qua sotto che ho visto in una altra spiaggia. Purtroppo non ho un filmato di quelle viste ad Abu Dabbab ma vi assicuro che sono uno spettacolo davvero emozionante.

Quindi per fare snorkel bisogna muoversi, noi ci siamo mossi praticamente ogni giorno della settimana, ma ne vale davvero la pena. Altra escursione da non perdere quella alla baia dei delfini, dove si possono ammirare queste splendide creature e nuotare con esse. E gia’ solo questo vale il soggiorno !
Le immersioni a Marsa Alam invece, secondo me, sono meno interessanti di quelle che si fanno a Sharm, anche se ovviamente siamo sempre nel Mar Rosso.
Come dicevo tutt’intorno il deserto, per cui se volete avventurarvi con il quad potete girare per ore in mezzo a piste lontane da tutto e da tutti. Davvero affascinante !

Scordatevi pero’ bar, shopping, passeggiate e locali vari. A Marsa Alam non c’è nulla di tutto questo, per cui la sera non vi resta che l’animazione del villaggio, ma se come noi siete stati in giro tutto il giorno non è una grave mancanza….

Quindi, nel Mar Rosso, meglio Sharm el Sheik o Marsa Alam?

Come avrete capito il giudizio è difficile. Se volete fare immersioni credo dobbiate partire da Sharm el sheik e poi eventualmente andare anche a Marsa Alam. Se invece non siete divers, molto dipende da quanto siete interessati allo shopping e alla vita notturna. Se la risposta è “abbastanza”, idem come sopra, scegliete una bella location a Sharm el sheik. Se invece il vostro interesse è prevalentemente per il mare, se avete bambini che vogliono godere il mare e la piscina, allora Marsa Alam fa per voi.

Sappiate che in ogni caso se vedete l’una senza vedere anche l’altra…vi manchera’ qualcosa, per cui il meglio è vederle entrambe !

ARTICOLI CORRELATI