Londra, la città dei musei gratuiti

LondraIl Big Ben, il London Eye e la Torre di Londra sono solo alcune delle attrattive che non devono mancare nel vostro piano di viaggio per una vacanza a Londra, che sia un city break o un soggiorno più lungo. Se la capitale del Regno Unito si conferma ogni anno come una delle mete più amate dai turisti è, però, anche grazie ai tanti musei che deliziano sia chi la visita per turismo sia chi la raggiunge per lavoro.

La metropoli inglese possiede, infatti, un gran numero di musei di fama mondiale e l’accesso alla maggior parte di essi è gratuito. Prenotate un hotel o un bed and breakfast a Londra (Venere offre questa doppia opzione) e cominciate il vostro itinerario museale dalla celebre National Gallery, ubicata a Trafalgar Square, di fronte alla colonna dell’ammiraglio Nelson. La National Gallery, che venne fondata nel lontano 1824, possiede un patrimonio artistico di inestimabile valore, costituito da più di 2000 opere, eseguite da tutti i più grandi artisti europei: girando per le sale, potrete conoscere le più importanti scuole della storia dell’arte, da quella italiana a quella fiamminga, da quella francese a quella spagnola, da quella inglese a quella olandese. Fra i dipinti esposti, limitandoci pittura italiana, vale la pena citare la Vergine delle Rocce di Leonardo da Vinci, la Deposizione di Cristo nel sepolcro di Michelangelo, il Battesimo di Cristo di Piero della Francesca, Venere e Marte di Botticelli e la Madonna dei Garofani di Raffaello.

Un altro museo da esplorare assolutamente durante una permanenza a Londra è la galleria d’arte moderna più visitata nel mondo, la rinomata Tate Modern, che si trova nella suggestiva cornice di una ex centrale elettrica. Chi ama l’arte moderna, di certo, non si annoierà alla Tate Modern, che vanta opere di artisti della fama di Paul Cézanne, Marc Chagall, Salvador Dalí, Paul Gauguin, Vincent Van Gogh e Pablo Picasso.

Il percorso alla scoperta dei musei londinesi può poi proseguire con il British Museum, dove sono custodite, fra le altre cose, le sculture del Partenone e la Stele di Rosetta, e continuare con il Victoria Albert Museum, che, oltre a una preziosa raccolta di disegni, ceramiche, tessuti, vetri, oggetti, stampe e fotografie, espone opere di importanti pittori inglesi e di Canova, Michelangelo, Donatello e Raffaello.

Cambiando genere, poi, un weekend a Londra è l’occasione di scoprire il Natural History Museum, una tappa imperdibile per un viaggio nella zoologia, nella paleontologia, nella geologia, nella botanica e nella mineralogia.

Chiudiamo, infine, con il Science Museum, che, nel suo genere, è il più grande museo al mondo.

ARTICOLI CORRELATI