Lione: la Fète de Lumieres

Ogni anno a Lione all’8 dicembre e neiLione giorni successivi si svolge la Fete de Lumieres. la festa delle luci, una kermesse di luci e suoni distribuita su tutta la città.

Si tratta di un evento di grande richiamo, decisamente coinvolgente e interessante da vedere! Siamo stati lo scorso anno e in questo post riporto alcune impressioni ed esperienze del viaggio.

Siamo partiti da Torino in auto al mattino dell’8 dicembre in direzione Lione (3 ore c.a.). Il viaggio in auto non è il piu’ economico ma consente la massima flessibilità dato il poco tempo a disposizione che avevamo. L’aspetto piu’ caro è il traforo del Frejus (50€ circa andata/ritorno). Lione la si puo’ raggiungere comodamente anche in bus, con le varie linee oggi presenti, mentre in treno non sono riuscito a trovare un biglietto che consentisse l’alta velocità solo fino a Lione. Sul sito consentiva solo il biglietto per Parigi, pur essendo Lione lungo il tragitto. Mistero. Forse con un po’ piu’ di tempo si trova qualcosa, ma di nuovo la decisione presa all’ultimo minuto ci ha portato a optare per l’auto.

La strada è bellissima e la città si raggiunge da Torino in 3 ore di viaggio circa. Una volta raggiunto l’hotel sulle sponde del fiume ci siamo addentrati a visitare il centro storico. La Lione vecchia è molto carina, piena di vicoletti, negozi e di passaggi pittoreschi (i “traboules”). Proprio questi sono una delle principali attrazioni della parte storica.

In pratica ogni tanto si apre una porticina che, attraverso una serie di passaggi interni alle case, porta dall’altra parte dell’isolato, nella via parallela. Da vedere, almeno i principali.
 

Molto bella la cattedrale di Saint Jean con la sua facciata, le sue navate e con il suo Orologio Astronomico, uno dei piu’ antichi d’Europa. Non perdete una salita con la funicolare fino alla Basilica di Fourviere, che domina dall’alto tutta la città. 

Non mancate di prendere un tè o una cioccolata in uno dei caffè del centro storico mangiando uno dei tanti tipici dolci lionesi. Vi sono alcune pasticcerie che sembrano delle vere e proprie gioiellerie (anche nel prezzo !!). In genere tutti i negozi sono ben curati con vetrine decisamente accattivanti.

A sera abbiamo cercato un posto per mangiare, ma nonostante Lione sia indicata come una delle città tipo della gastronomia francese non abbiamo trovato nulla di decente. Troppa gente in giro e poi la cucina francese resta per me un grande mistero. Sono stato in mezzo mondo ma il paese dove più faccio fatica a mangiare qualcosa di decente a prezzo ragionevole per me resta proprio la Francia. De gustibus….Forse conveniva prendere un mega panino con salsicce e interiora varie in strada.

Dopo cena iniziano le rappresentazioni di luci e suoni in una trentina di postazioni. Impossibile elencarle tutte. Il suggerimento è di girare a ruota libera seguendo il percorso indicato nelle mappe distribuite in hotel e in giro per la città e lasciandosi trasportare dalla folla. Particolarmente impresse mi sono rimaste quelle nella piazza di fronte alla cattedrale d i Saint Jean, quelle in piazza Betancour e per finire il vero e proprio spettacolo nella splendida cornice di Place de Terraux. Quest’ultimo dura una mezzora circa e consiglio di tenerlo per la fine. In mezzo decine di allestimenti “minori” ma pur sempre molto belli da vedere. Fantastici sono anche i ponti che vengono addobbati a tema per l’occasione. Insomma uno spettacolo unico nel suo genere, che cambia ogni anno e che non manca di attrarre migliaia di turisti. Sul sito trovate la mappa delle postazioni e degli artisti coinvolti. Se avete tempo suggerisco di darci una occhiata prima di partire.

Considerate che fa molto freddo, meglio dotarsi di calzamaglia se non siete abituati. Inoltre c’è veramente tanta ma tanta gente, quindi pazienza se dovete fare la fila…

La mattina successiva giro nel quartiere della Croix Rousse ricco di storia anch’esso ad ammirare il bel lungofiume le varie scalinate gli edifici storici e la vista sulla città. Non mancate di cercare i vari edifici decorati con scene di vita quotidiana che popolano questa parte della città. Nel pomeriggio rientro a casa.

Per tutte le informazioni andate al sito ufficiale dell Fète de Lumieres di Lione

Qui un breve video della Fète de Lumieres.

ARTICOLI CORRELATI

  • No Related Posts