In Messico, nella Baja California

MESSICO Barrancas del cobre

Abbandonate le solite mete come la penisola dello Yucatan e i siti archeologici Maya, la destinazione di questo viaggio in Messico proposto dal tour operator Kel 12 è la penisola della Baja California, con i suoi deserti pieni di cactus e i mari tropicali.

La parte da leone la fa il mare. Un mare incontaminato e con grandi particolarità faunistiche, come i delfini, i leoni marini, le tartarughe e, soprattutto, le balene grigie, che da metà dicembre ad aprile ci vanno ogni anno a partorire, offrendo spettacoli indimenticabili di spruzzi e giochi nell’acqua.

Sempre per “prendere le distanze“ dagli itinerari classici, i viaggiatori esploreranno le montagne della Sierra Madre, oltre quel braccio d’oceano Pacifico, il Mare di Cortés, che separa la punta estrema della penisola californiana dal Messico continentale.

Un ambiente aspro, spigoloso, simile all’ambientazione di un film western, dove camminare tra i giganteschi canyon, conoscere i discendenti delle antiche tribù nomadi, come i rarámuri (o tarahumara) e i mayo/yoreme, e scoprire i loro costumi e le danze millenarie. Visitare villaggi antichi, laghetti, cascate e salire sull’unico trenino del Paese ancora in funzione: il celeberrimo CHEPE, che copre la linea Chihuahua-Pacifico, dal cui finestrino si potrà ammirare un panorama imperdibile.

Un’eccezionale opportunità per riscaldare spirito e fisico in un viaggio indimenticabile nel Messico più autentico.

Viaggio di 13 giorni

Itinerario in minibus, treno, traghetto, 2 voli interni; pernottamenti in hotel 3*/4* e 1 notte in traghetto, trattamento di pensione completa, guida in italiano a Città del Messico e dintorni, accompagnatore Kel 12 residente in loco. Il periodo in cui sarà effetuato il viaggio è ottimo per l’avvistamento delle balene nella laguna di San Ignacio.

Partenze dai principali aeroporti italiani: 26 dicembre

A partire da 4.950 euro a persona

Itinerario completo: clicca qui

ARTICOLI CORRELATI