In giro per l’Italia di mostra in mostra. Le mostre di quest’autunno

venezia

Quando non si trova la giusta ispirazione per intraprendere un viaggio, vale la pena consultare l’elenco delle mostre in programma, scegliere quella di proprio gradimento e prenotare un hotel (su Expedia per esempio), per dedicare qualche giorno alla scoperta di città e arte. L’Italia, da questo punto di vista, offre sempre una grande varietà di mostre ed esposizioni ed è così anche per la seconda metà del 2012.

Al Centro Saint-Bénin di Aosta, è iniziata il 29 aprile e si concluderà il 30 settembre 2012 la mostra “Giorgio De Chirico. Il labirinto dei sogni e delle idee”. L’esposizione presenta opere di grande rilievo, appartenenti a preziose collezioni private italiane, a raccolte pubbliche, al MART di Rovereto e al Museo Casa Rodolfo Siviero. La mostra è incentrata sul ruolo della Metafisica nel percorso stilistico di De Chirico.

Inizierà il 29 agosto e durerà fino al 2 dicembre, a Venezia, una delle più importanti mostre dell’anno, “Il Tiziano mai visto. La Fuga dall’Egitto e la grande pittura veneta”. La mostra, allestita alle Gallerie dell’Accademia, presenta uno dei capolavori del Cinquecento, “La Fuga in Egitto” di Tiziano: l’opera, imponente per dimensioni, ritorna a splendere dopo 12 anni di restauri al museo Ermitage ed esce per la prima volta dalla Russia dopo 250 anni. “La Fuga dall’Egitto” costituirà l’attrazione più grande di un percorso espositivo costruito sul rapporto tra uomo e natura e al quale contribuiscono numerosi lavori della scuola veneta e di autori come Giorgione, Bellini, Dürer e Bosch. Si consiglia di prenotare l’hotel a Venezia in anticipo se si è intenzionati ad andare a cavallo fra Agosto e Settembre, poiché in quei giorni si svolgerà anche la Mostra del Cinema.

Uno dei più grandi artisti del XX secolo, Picasso, tornerà, invece, a Milano, con una imponente mostra antologica, in programma a Palazzo Reale dal 20 settembre. L’esposizione ripercorrerà il percorso figurativo dell’arista spagnolo, mostrando la sua continua evoluzione, e presenterà alcuni dei suoi più importanti capolavori, come “La Celestina”, “Uomo con il mandolino”, “Ritratto di Olga”, “Due donne che corrono sulla spiaggia”, ”Paul come Arlecchino”, “Ritratto di Dora Maar” e “La supplicante”.

Infine, nell’anno dei Maya, non poteva mancare una mostra che rendesse onore a una delle più grandi civiltà della storia. Il Museo di Santa Giulia di Brescia ospiterà, infatti, dal 26 ottobre 2012, “Maya. I signori del tempo”, una rassegna preziosissima, costituita da ben 250 reperti.

ARTICOLI CORRELATI